E’ operativo il nuovo sistema informativo di Casa di Cura Città di Udine

È entrato in funzione a pieno regime il 2 gennaio 2012 il nuovo sistema informativo della Casa di Cura Città di Udine basato su H2O, e sin da subito, ha mostrato la sua efficacia gestendo l’accettazione in un solo giorno di 1000 pazienti.

Concluse le operazioni di configurazione e le attività di formazione e affiancamento degli operatori, H2O ha sostituito definitivamente il precedente sistema, diventando la piattaforma unica per la gestione di tutti i processi clinici, ambulatoriali e amministrativi: ricoveri, reparti, sala operatoria, specialistica ambulatoriale, fisioterapia, fatturazione e flussi ASL.

Sin dai primi giorni di esercizio, il nuovo sistema basato su H2O ha dimostrato la sua efficacia e la capacità di generare valore, supportando pienamente tutti gli operatori nella operatività quotidiana e offrendo loro unambiente di lavoro condiviso e altamente produttivo.

Il nuovo sistema di accettazione, seppur ancora in fase “fine tuning”, ha consentito l’accettazione di circa mille pazienti in un solo giorno nelle due sedi della casa di cura a Udine e del laboratorio di analisi a Trieste.

La disponibilità di un’anagrafica unica attraverso l’interfacciamento con il sistema regionale SIASI, e il supporto di procedure guidate per l’inserimento dei dati, hanno permesso di ridurre errori e duplicazioni di dati, di ottimizzare tempi operatore per la gestione di prenotazioni e accettazioni, di migliorare la produttività individuale e l’efficienza del processo.

L’interfacciamento con gli strumenti diagnostici tramite connettore HL7 e l’integrazione della firma digitale, hanno consentito ai medici di compilare e convalidare i referti direttamente all’interno di H2O con un notevole risparmio di tempo e la riduzione di errori in fase di acquisizione e trascrizione dei risultati diagnostici.

Le funzionalità di H2O per la gestione del blocco operatorio della casa di cura, hanno consentito una migliore pianificazione delle risorse e un maggiore controllo delle attività. Tra gli sviluppi in programma, c’è l’implementazione della tracciabilità completa dei consumi (materiali chirurgici, protesi…) in termini sia quantitativi ai fini del controllo di gestione, sia qualitativi ai fini della riduzione del rischio clinico.

Nelle prossime settimane, la piattaforma H2O offrirà pieno supporto anche alle aree amministrativa e direzionale con la gestione della fatturazione e l’invio dei flussi alla ASL, e con l’elaborazione, grazie al sistema di Business Intelligence, delle prime analisi sul controllo di gestione e delle performance.

Data la rilevanza del progetto di rinnovamento del sistema informativo, l’introduzione della piattaforma H2O è stata

accompagnata da azioni di change management

finalizzate alla gestione dei cambiamenti organizzativi prodotti.

 

Durante i mesi di progettazione e avvio in pre-esercizio del nuovo sistema, Afea ha curato

azioni di formazione e affiancamento

del personale supportando anche la direzione generale nella definizione e realizzazione di una efficace

piano di comunicazione del progetto

di rinnovamento intrapreso.