Città della Salute – realtà sanitaria del Gruppo Fondiaria SAI – riunisce importanti strutture toscane: Casa di Cura Villa Donatello, Centro Oncologico Fiorentino e Centro di Chirurgia Ambulatoriale Florence.

Case history Città della Salute

«La piattaforma java su web è davvero un’ottima scelta che si proietta bene nel futuro di attività sanitarie sempre più complesse e sempre più in evoluzione. Il patrimonio dei dati gestiti dall’ERP di Afea ci sta garantendo una migliore analisi dei processi interni, riducendo le possibili cause di errori. Anche la gestione dei profili, dei menu – tutti personalizzabili – ha migliorato le fasi di data-entry più delicate con processi di apprendimento veramente facili. Finalmente – come diceva Donald A. Norman nel suo libro “Il computer Invisibile” – la tecnologia migliore è quella che non si vede, perché è tanto semplice da usare da diventare “trasparente”.»

Dott. Roberto Ricci – IT Manager, Città della Salute

Città della Salute ha adottato H2O presso tre strutture del Gruppo – Casa di Cura Villanova, Casa di Cura Villa Donatello e il Centro Oncologico Fiorentino – con l’obiettivo di implementare una piattaforma unica e completa per la gestione integrata di tutti i processi clinici, ambulatoriali, logistici e amministrativi.

Gli obiettivi del progetto

Le strutture del Gruppo avevano in precedenza un sistema basato sull’integrazione di differenti soluzioni per la gestione di specifici processi.

Vantaggi del precedente sistema

  • tagliato su misura sulla fotografia dell’azienda
  • autonomia di personalizzazione

Svantaggi del precedente sistema

  • difficoltà di personalizzazione (tecnologie, risorse…)
  • applicazioni dipartimentali eterogenee (modello “patchwork”)
  • obsolescenza tecnologica
  • difficoltà a supportare la crescita aziendale.

Alla luce del percorso di crescita, il Gruppo ha iniziato a guardare il mercato alla ricerca di una soluzione industrializzata che fosse in grado di accompagnare lo sviluppo e di supportare con la massima efficienza ed efficacia tutti i processi critici, a livello sia clinico che gestionale.

Al momento di avviare la software selection, la Direzione ha tracciato l’identikit della soluzione ideale, che avrebbe dovuto avere le seguenti caratteristiche:

  • Gestione integrata dei processi di:
    • Prenotazione
    • Ricovero
    • Elaborazione DRG, fatturazione, invio flussi e tracciati alle ASL
    • Reparti
    • Blocco operatorio
    • CUP
    • Specialistica ambulatoriale
    • Farmacia e approvvigionamenti
  • integrazione con Ad Hoc Enterprise di Zucchetti sia per contabilità ordinaria che analitica basata su una tecnologia web based nativa
  • multicompany
  • scalabile
  • altamente configurabile per ridurre il ricorso a personalizzazioni
  • aperta verso l’esterno e in grado di integrarsi con applicazioni di terze parti (armadi elettronici per i farmaci, RIS/PACS, sala operatoria, apparecchiature elettromedicali…)
  • continuasse ad assicurare autonomia operativa al CED interno.

La software selection si è conclusa con la scelta di H2O, il gestionale di tipo ERP sviluppato da Afea.

I risultati raggiunti

I tempi di avvio del progetto erano estremamente brevi: nel settembre del 2008 il Gruppo ha scelto H2O e per il 1° gennaio 2009 era previsto l’avvio in produzione per la parte clinica e ambulatoriale presso la casa di Cura Villanova.

H2O è ad oggi pienamente operativo presso le due case di cura del Gruppo, Villanova e Villa Donatello; a giugno 2010 è stato avviato anche presso la nuova struttura, il Centro Oncologico Fiorentino.

Pur se non ufficialmente concluso, il progetto ha già prodotto importanti risultati:

  • È stato enormemente ridotto l’utilizzo di software dipartimentali e sono state quindi eliminate quasi completamente le difficoltà legate al dialogo tra sistemi e applicazioni eterogenee, che generano inefficienze, costi e disservizi.
  • È migliorato il controllo delle fasi di pianificazione e di erogazione delle prestazioni, con un duplice vantaggio in termini di ottimizzazione dei costi e di miglioramento del servizio al paziente (Es. la logica delle agende multi struttura…)
  • È incrementata la capacità produttiva delle singole risorse attraverso un sistema di “scrivanie personalizzate” che supporta gli operatori nella propria attività.
  • È stata estesa oltre i confini fisici della struttura, in maniera profilata e sicura, la fruizione di alcune funzioni del software e l’accesso a informazioni strutturate e costantemente aggiornate; H2O funge da punto di accesso unico all’intero patrimonio informativo aziendale.
  • Il concetto di anagrafe unica presente in H2O, ha consentito di creare un Dossier sanitario e amministrativo del Paziente che include tutte le informazioni prodotte in H2O o acquisite da altri sistemi: storia clinica, prescrizioni, terapie, prestazioni, referti, accessi in day hospital…
    Ciò ha ridotto i tempi di accesso all’informazione a beneficio di medici e personale sanitario che hanno sempre a disposizione, una preziosa base dati su cui fare valutazioni e prendere decisioni.
  • Grazie anche al supporto della business intelligence, sono in fase di implementazione dei modelli di contabilità analitica e di controllo delle performance che rielaborano e riclassificano i dati nel contesto in cui vengono generati, eliminando la proliferazione di fogli Excel che prolungano i tempi di analisi e possono generare errori.

Case history Citt� della Salute – Firenze
Scarica