La Casa di Cura Paideia è una prestigiosa realtà sanitaria romana. È una struttura certificata ISO 9001:2008 che da sempre ha scelto di investire energie e risorse sulla qualità delle prestazioni e la sicurezza del paziente. Può essere considerata a tutti gli effetti un ospedale privato, attrezzato per ogni tipo di intervento.

Case history Casa di Cura Paideia

Gli obiettivi del progetto

La Case di Cura intendeva rinnovare i sistemi informativi per adottare una piattaforma tecnologica in grado di assicurare un migliore supporto ai processi interni.

Il Management aveva rilevato la necessità di aumentare l’efficienza operativa, migliorare il controllo sui tempi e sui costi delle prestazioni, incrementare la qualità e la sicurezza dei servizi erogati al paziente.

L’adozione di un nuovo sistema informativo era funzionale e contestuale ad una revisione più ampia dei processi e dell’organizzazione, nell’ottica del raggiungimento di obiettivi di efficacia, efficienza e miglioramento della qualità.

Nella scelta della soluzione tecnologica da adottare, Casa di Cura Paideia era orientata verso una piattaforma ad estesa copertura funzionale che garantisse maggiore flessibilità e autonomia nella parametrizzazione e personalizzazione del sistema.

La soluzione prescelta si basa sul gestionale H2O integrato con Ad Hoc Enterprise e InfoBusiness di Zucchetti, ed offre alla struttura un sistema completo per la gestione di tutti i processi clinici, sanitari e amministrativi:

  • Prenotazioni
  • Ricoveri
  • Reparti
  • Blocco operatorio
  • Sala parto
  • Specialistica ambulatoriale
  • Fatturazione
  • Invio flussi e tracciati alle ASL
  • Gestione magazzino
  • Analisi dei dati e reportistica

La facilità di dialogo di H2O con applicazioni esterne ha consentito l’interfacciamento con il sistema LIS in uso per la gestione del laboratorio di analisi cliniche (ThemixLab) con il vantaggio di semplificare e razionalizzare le procedure operative, eliminando attività ripetitive a basso valore come la doppia accettazione.

I referti del laboratorio di analisi sono acquisiti da H2O e resi disponibili ai pazienti via internet.

L’attivazione del servizio di ritiro referti on line permette, infatti, al paziente di consultare via web i risultati dei propri esami, in modo sicuro e riservato.
Per ogni paziente che esprime il consenso alla pubblicazione dei propri referti sul web, H2O genera delle credenziali di accesso ad un’area riservata all’interno della quale saranno resi consultabili e scaricabili, nel pieno rispetto della linee guida per la protezione dei dati personali emesse dal Garante della Privacy.

Il progetto è stato avviato a Settembre 2010 con le attività di analisi e raccolta dei requisiti e si è concluso nel mese di Gennaio 2011 con l’avvio in esercizio dell’intero sistema.

I risultati raggiunti

Il sistema basato H2O è oggi pienamente operativo e ha generato notevoli vantaggi:

  • Accessibilità e trasparenza delle informazioni: tutti gli operatori coinvolti nel processo di cura (medici, infermieri, personale sanitario) possono condividere e accedere rapidamente alle informazioni necessarie per impostare il processo di diagnosi e cura, riducendo il rischio clinico
  • Incremento dell’efficienza operativa: la semplificazione e standardizzazione delle procedure operative ha permesso di aumentare la produttività delle risorse, ridurre i tempi di svolgimento delle attività, eliminare inefficienze
  • Gestione più snella e potente delle prenotazioni ambulatoriali: saturazione delle risorse e gestione casa più veloce
  • Riduzione dei tempi di stesura e consegna dei referti: i medici possono accedere alla funzionalità di refertazione direttamente dalle work list e dispongono di un ampio archivio di modelli personalizzabili. L’integrazione con la firma digitale aumenta la sicurezza del documento e rende disponibili in tempi più brevi i risultati.
  • Riduzione dei costi di consegna dei referti e miglioramento del servizio al Paziente: l’attivazione del servizio di ritiro referti on line ha permesso di ridurre lo staff del desk di consegna, di razionalizzare l’afflusso dei pazienti e di migliorare il servizio offerto riducendo le code ed eliminando la necessità di recarsi fisicamente presso lo sportello
  • Controllo delle performance e della qualità dei servizi erogati: gli strumenti per l’analisi multidimensionale dei dati e il reporting permettono di valutare e monitorare l’andamento economico-finanziario, ’appropriatezza e la qualità delle prestazioni erogate, i volumi di attività, la produttività e la redditività di processi e risorse..
  • Autonomia del CED nella configurazione e personalizzazione della soluzione: il personale tecnico ha accesso all’ambiente di sviluppo per impostare configurazioni, realizzare reportistica, creare cruscotti informativi personalizzati per gli operatori (My home).

 

Case History Casa di Cura Paideia (pdf)
Scarica